“Rouen 18/08/08
Tempo infame, ma per tutto il giorno non metto l’antipioggia. Punto su Deauville e faccio tutta la costa. Molto caratteristiche queste cittadine di villeggiatura con le case tipiche a traliccio. Poi comincia la zona del D-Day. Vedo il Ponte Pegasus, i ponti Mulberry ad Arromanches. Le varie spiagge (Juno, Omaha, Sword, Utah, Gold) e il memoriale canadese a Juno Beach. Veramente sinistri i bunker, le batterie, le spiagge, i cimiteri. Fanno riflettere sugli orrori della guerra. Cena a Caen e nanna in uno dei soliti Etap: una certezza. Lei è sempre nei miei pensieri: ogni 5 minuti guardo se mi ha mandato un sms. Oggi per il primo giorno non mi ha scritto. Secondo me è partita con A. per le vacanze. Vedremo, mi proteggo. Difficile farle capire cosa provo e sento in questi giorni…”
Diario ritrovato di un viaggio in moto.